Madame Framboise: ecco perché mi chiamo così!

Madame Framboise: strepitosa come i lamponi sui pasticcini!

Madame

Lavorare al proprio personal branding non è così immediato nemmeno per una come me che ha trascorso gli ultimi 20 anni a progettare l’immagine coordinata degli altri. Devi fermarti a riflettere in modo oggettivo, prendere le distanze dalle tue emozioni e chiederti davvero chi sei e che cosa vuoi comunicare. Così ho cominciato a stilare una bella lista di ciò che risponde ad una semplice domanda: chi sono?

L’età: un dato di fatto! Superati i 40, sono cosciente che nonostante la spumeggiante ragazzina che regna dentro di me, un po’ di esperienza sul campo me la porto dietro: come professionista, come mamma, come donna. Ma visto che la parola “Signora” mi sta’ proprio stretta e che solo a pensarla mi crea un certo scompenso, pensata e detta in francese è diventata tutta un’altra cosa, addirittura più chic!

Così un giorno, seduta sul divano immersa nei miei pensieri, guardo le damine ottocentesche incorniciate nel mio salotto e mi rendo conto che alla fine sono proprio come loro, ma duecento anni dopo.

Photo credits: Maison Ladurée (Facebook – Pinterest)

Framboise

Questo termine è entrato con “prepotenza” nel nostro vocabolario familiare molti anni fa. Facevamo la spola dal sud della Francia (tanto per cambiare!) e mentre la mia missione era quella di perdermi da un antiquario all’altro in totale stato di estasi, quella di mio figlio era cercare qualunque cosa commestibile al gusto di “framboise”. Con la sua “R” tutta francese, ogni volta che pronunciava questa magica parolina, io mi scioglievo! Facevamo a gara per curiosare nelle vetrine delle Patisserie. Così eleganti e raffinate come puoi ignorarle??? Basta così poco per farti sentire la Maria Antonietta della tua umile esistenza!

Tutti quei Framboise in fila luccicanti come piccoli diamanti!

Io li trovo così incredibilmente decorativi, su pasticcini e tortine fanno sempre una gran figura!

Poi è arrivato il mio secondogenito, anche lui con la “R” francese e anche lui con una particolare dedizione per i lamponi! Forse è qualcosa che trasmetto geneticamente, misteriosamente custodito nel mio dna. O forse, semplicemente perché sono buoni e sfiziosi con un colore cosi bello che li rende tanto accattivanti!

Per noi sono una vera passione, in estate ne mangiamo a profusione, l’orgoglio maggiore è cercarli nei boschi! In montagna c’é chi va a funghi… e poi ci siamo noi che andiamo a framboise! Peccato che li mangiamo strada facendo e torniamo a casa sempre a mani vuote.

Il mio nome nasce proprio da quei pasticcini francesi con i lamponi che vedevo nelle vetrine in Francia così tremendamente irresistibili ed invintanti. Seduta sul divano sommersa dai fazzolettini dopo un fallimento ho pensato che la mia vita sarebbe dovuta proprio diventare così: Strepitosa come quei lamponi sui pasticcini! 

Così nasce lei: Madame Framboise!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*