Esplorando Utrecht con Dick Bruna e la tenera Miffy

Quest’avventura nasce all’insegna della tenerezza e della semplicità delle piccole cose, di quella spontaneità che solo gli occhi ingenui e puri come quelli di un bambino ci possono rivelare.

La mongolfiera itinerante di Madame Framboise è decollata. Dopo aver sorvolato i castelli nella roccia della Germania occidentale, è atterrata in Olanda in perfetto orario per l’appuntamento con una guida turistica davvero molto speciale: la coniglietta Miffy

Omaggio a Dick Bruna
Madame Framboise in stile Miffy

La nostra tenera amica ci porterà alla scoperta di Utrecht, un grandissimo onore perché è proprio lei la protagonista di questa splendida cittadina, la segnaletica stradale ci parla di lei e perfino una piazza porta il suo nome, scopriamo perché!

Per tutti i lamponi! Madame non fa in tempo a metter un piede giù dal ballon che lo sfrecciare in ogni direzione delle biciclette le scompiglia il pennacchio sul cappello! 🙂

Un’incipriatina alla punta del naso e comincia il tour con la nostra guida d’eccezione.

Non lasciatevi ingannare dall’aspetto giovane della coniglietta, perché Nijntje diminutivo impronunciabile olandese di konijntje (piccolo coniglio), è nata nella metà del secolo scorso, esattamente nel 1955

Dick Bruna (1927 – 2017)
Graphic designer – Illustrator

Sapete che Miffy è nata nella terra dei tulipani e non in Giappone come molti pensano?

Iniziamo a pedalare tra i ponticelli e i canali della città e Miffy ci racconta di come il suo papà Dick Bruna (1927-2017) graphic designer e illustratore di Utrecht, le ha dato vita, creando questo tenero characters.

L’immaginazione prende sempre ispirazione dalla realtà, infatti è proprio da un coniglietto avvistato durante le vacanze che nasce il protagonista di un racconto della buona notte per il figlioletto.

Dick Bruna capì subito che il coniglietto sarebbe stato una femmina (mica sprovveduto!) e con la sua tenerezza conquistò presto i consensi di tutto il mondo. 

Era figlio di un editore con una grande passione per il disegno, proprio come la nostra piccola guida. Fino a quando non si ritirò nel 2011, ogni giorno si recò pedalando nel suo studio di Utrecht, l’attuale nijntjemuseum, nel quale lavorò a numerosi progetti dedicati alla tenera coniglietta.

Miffy è un’illustratrice proprio come Madame 🙂
Miffy è una piccola artista

I suoi 32 libri sono stati tradotti in oltre 50 lingue e pubblicati in tutto il mondo.

Sono diventati tre serie televisive, un lungometraggio e diverso merchandising a cui non si può resistere.

Il successo delle storie di Dick Bruna penso sia proprio racchiuso nell’aver intuito che i fruitori di questi libri sono i bambini e non i genitori che li leggono.

Forme semplici e riconoscibili che diventano dei pittogrammi realizzati a pennarello nero, riempite da colori primari in tinta piena. Personaggi ripresi solo di fronte e mai di profilo, poche pagine, poco testo e un formato quadrato piccolo e leggero facilmente maneggiabile dalle loro manine.

Raccontare i concetti e le azioni di vita quotidiana in modo così basilare permette ai piccoli lettori di comprenderli e lasciare spazio all’immaginazione.

Dick Bruna (23 agosto 1927 – 16 febbraio 2017) è nato a Utrecht nell’anno del coniglio (ironia della sorte 🙂 ), ha sempre vissuto e lavorato in questa città totalmente disinteressato alla notorietà, ma sinceramente impegnato in diverse campagne a favore dei bambini in difficoltà tra cui quelle per l’Unicef, Amnesty International, la Croce Rossa, la Ronald McDonald House e la sensibilizzazione per l’educazione e la sicurezza stradale ricevendo moltissimi consensi e riconoscimenti, per questa ragione Utrecht gli è molto affezionata.

Raccontava ai suoi piccoli lettori le regole della sicurezza stradale in modo così semplice e chiaro che nel 2011 le sue illustrazioni furono usate anche nella realtà sotto forma di segnaletica. 

Se pensate che il museo sia meta solo per i più piccini in età prescolare vi sbagliate di grosso! Ho visto adolescenti farsi selfie in ogni angolo e nonne nella ART ROOM che non si sono mosse dal tavolino finché non hanno finito di colorare il loro disegno della coniglietta Miffy.

Dieci stanze da esplorare nelle quali si riproducono le ambientazioni e i personaggi dei racconti e dove i bimbi possono sperimentare la quotidianità. Al piano superiore c’é un’intera area dedicata alla sicurezza stradale.

Se invece volete vivere l’esperienza Miffy a 360° potete soggiornare allo StayOkay di Utrecht nella camera a lei dedicata. La sua tenerezza vi terrà compagnia nei sogni più dolci, vi verrà servita la colazione in una mis en place coordinata a tema e avrete in omaggio l’ingresso al museo.

Inizialmente abbiamo scelto questa camera per evitare i letti a castello tipici degli ostelli, ma varcata la soglia tutta la famiglia è stata invasa dalla gioia! Eh no, a 7 e 11 anni non si è troppo grandi per Miffy, oltre i 40 poi… è davvero impossibile contenersi!

Ah cara Madame, è stata dura per lei incontrare tutte quelle grandi e cicciose statue in giro per l’Olanda e non correrle incontro a braccia aperte. Perché diciamocelo… lei moriva tanto dalla voglia di farlo proprio come tutti i bambini! Forse sono impolverate, la pioggia, lo smog… che sciocca, tutte scuse! I bambini non ci hanno pensato un attimo.

Questa è stata la grande lezione di questo viaggio: mai contenere il nostro lato più tenero e innocente. Non esiste un’età per tutto questo. Dick Bruna con i suoi baffoni bianchi, gli occhiali e lo sguardo affettuoso di un nonno è stato un grandissimo maestro in questo.

È il momento di ringraziare la nostra dolcissima amica per averci guidato alla scoperta di un animo puro come quello Dick Bruna.

Con lo sguardo leggero salutiamo la nostra piccola coniglietta dalla mongolfiera.

A bientôt!

Se Madame vi ha incuriosito con le sue avventure ecco qualche suggerimento su dove trovare maggiori info e dettagli:

www.miffy.com

www.stayokay.com/en/hostel/utrecht-centrum/rooms/miffy

*(piccola precisazione: la camera è mansardata e senza aria condizionata. Se decidete di pernottare in estate assicuratevi di non beccare la settimana più afosa perché per ragioni di sicurezza è possibile aprire una sola finestra per pochi cm! agosto 2018 . Per tutto il resto l’ostello è ottimo, pulito e a due passi dal centro.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*