Ecco perché Madame Framboise ama incipriarsi la punta del naso!

Perché Madame Framboise ha questa fissa? Saltiamo in un disegno e vi racconto il perché 🙂

“Praticamente perfetta sotto ogni aspetto” cit. Mary Poppins

Madame Framboise viaggia su una mongolfiera, si incipria la punta del naso e si lancia con coraggio verso una nuova avventura. Perché questa cosa dell’incipriarsi la punta del naso è così importante per lei tanto da appuntarsela nel suo manifesto? “Troppo difficile capire cos’è“, ma con il vento dall’est viaggiamo sino al 1910, per scoprirne il perché.

Incipriarsi la punta del naso è coraggio – dal manifesto di Madame Framboise

Alla fine dello scorso anno ho una avuto una grande rivelazione, qualcosa della quale non mi ero resa conto su Madame. Periodo Natalizio = grandi classici, in tv e al cinema c’é stato il grande ritorno della Tata più famosa al mondo.

Non guardavo Mary Poppins da qualche anno, credo 4 o 5, ma quando ero bambina l’adoravo. Era la mia influencer n°1. Incarnava il mio ideale di bellezza, la trovavo strepitosa e intelligente, sognavo di diventare come lei, impeccabile e “praticamente perfetta sotto ogni aspetto”

Ho sempre trovato la punta del naso di Julie Andrews (insieme a quella di Vivien Leigh) leziosa e precisina come i puntini sulle “i” (e anche familiare, visto che mia mamma ha praticamente lo stesso naso a punta! Dev’essere stata la prima cosa che ho visto quando sono nata, ecco come ho avuto l’imprinting) 🙂

Da piccola conoscevo tutte le battute del film a memoria. Mi piaceva un sacco la prima parte più allegra e spensierata, la seconda invece, la trovavo più cupa e in alcuni tratti mi metteva un po’ di malinconia.

Le scene bizzarre che sono diventate memorabili e iconiche sono diverse: dallo scendere dal cielo con un ombrello al tirar fuori oggetti da una borsa vuota, rendere più dolce una pillola con lo zucchero, pronunciare una parola impronunciabile e perfino saltare dentro ad un disegno!

Vi sembrerà stravagante, eppure un’illustratrice si tuffa in un disegno ogni giorno 🙂

“Tutto è possibile, anche l’impossibile” cit. Mary Poppins

Ho sempre creduto nel magico potere dell’illustrazione. Mi diverte guardare antiche illustrazioni e immaginarci una storia. Lavoro con delle cartoline di fine ‘800 appese di fronte alla scrivania, a volte le guardo e immagino di entrarci dentro trovandomi in un luogo spensierato, esattamente come succede a Mary e agli altri protagonisti quando saltano nel dipinto dello spazzacamino sul marciapiede.

Ma vi ricordate come inizia il film?

Cosa fa Mary Poppins prima di entrare in scena? Esatto!!! Si incipria la punta del naso 🤗🤗🤗🤗 A quanto pare questo dettaglio insieme ad altri, devono aver segnato la mia infanzia e me ne sono resa conto solo pochi mesi fa. Chissà cosa c’era dentro al suo sciroppo al lampone 🤔 sarà per questo che mi penso sempre a cantar con i pettirossi? 🙃 Adesso mi spiego molte cose!

Sono passati molti anni, sono cresciuta e mi sa proprio che qualcosa non è andato per il verso giusto, visto che non ho raggiunto “la perfezione“, ma pazienza, in tal caso c’é solo una parola che potrà consolarmi e porvi rimedio

 S U P E R F R A M B O I S E S T R E P I T O S O 

La stella di Madame Framboise sulla Walk of Fame.

 

“Le persone praticamente perfette non si lasciano confondere da sentimenti” cit. Mary Poppins

Anche se crescendo ci rendiamo conto che non si potrà mai essere “davvero perfette” (ma poi perfette per chi?), è importante riuscire a credere in noi stesse con la stessa sicurezza della Magica Tata. Proprio come Julie Andrews che nel 1965 conquistò l’oscar come miglior attrice protagonista, tutte noi ci meritiamo quell’oscar e una stella sulla walk of Fame a Hollywood per essere le migliori protagoniste della nostra piccola, ma unica esistenza.

Per questo trovo importantissimo incipriarsi la punta del naso come un momento di incoraggiamento, in senso metaforico, non dobbiamo per forza darci al maquillage.

Un piccolo momento in cui tiriamo un respiro profondo e ci diamo coraggio prima di andare in scena.

Per la serie de “le Illustrissime” vi lascio con il ritratto di colei che è stata una delle mie primissime influencer. E voi, ricordate quale personaggio ha influenzato in modo curioso la vostra infanzia?

Non mi resta che salutarvi e dirvi: “incipriatevi la punta del naso e saltate in un disegno per una strabiliante avventura!”

À bientôt Madame Framboise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*